INFORMAZIONI SUL CANCRO

INFORMAZIONI SUL CANCRO

Alcuni lavori recenti danno ragione ai praticanti riluttanti all’utilizzo di alte dosi di chemioterapia (effetto dose).

La ricerca di base ha ammesso recentemente che "il modo di utilizzare la chemioterapia, la quale attualmente raramente è  in grado di eliminare completamente il cancro, fa si che possa lasciare che le cellule tumorali diventino resistenti e creino persino tumori più aggressivi."

Alcuni professionisti, di cui  qualcuno ben noto, hanno iniziato a utilizzare dosi più basse, in maniera semi-continua o continua, con risultati interessanti e prolungando la sopravvivenza dei  pazienti. Questo lavoro, tuttavia, è rimasto nell'ombra perché condannato dall’ oncologia classica, contrario a tutto ciò che non è da protocollo.

La ricerca di base, anche se classica, non è più ascoltata se le sue scoperte non vanno nella direzione convenzionale. Questo è il caso dei trattamenti contro il cancro.

I lavori estremamente importanti pubblicati nel febbraio 2016 (Prof. Pedro Enriquez Navas) dalla rivista medica Science Translational Medicine, e citati attraverso un breve articolo su Le Figaro (24/02/2016) hanno dimostrato che dosi più bassi  in chemioterapia sono più efficaci nel controllare il cancro mentre diminuiscono gli effetti collaterali e lo sviluppo della resistenza ai farmaci.

Questo lavoro è stato condotto su gruppi di topi geneticamente modificati che hanno sviluppato un tumore al seno.

Il gruppo di topi trattati con dosi massicce di Taxoter (Paclitaxel) (come usato nei pazienti sottoposti a protocolli internazionali) ha visto, sì, una riduzione del loro tumore ma poi si è ripresentato rapidamente.

I gruppi che seguivano un protocollo di trattamento "consistente nell'iniziare con dosi al principio forti seguite da dosi progressivamente più basse" hanno avuto un risultato più elevato. In particolare, "questi studi hanno dimostrato che l'80% dei topi trattati con l'approccio progressivo  sono  rimasti molto più a lungo senza l’insorgenza di cancro dopo aver interrotto la chemioterapia".

Il Prof. Lucien ISRAEL scrisse nel 1978 (Cancer Today) "Dopo aver ottenuto una remissione, dobbiamo continuare un trattamento a dosi moderate per diversi anni per ridurre il numero di recidive".

Questo lavoro va contro l'attuale strategia di trattamento. Un giorno gli scienziati capiranno che abbiamo bisogno di ascoltare e studiare più da vicino il lavoro dei ricercatori e non solo i ricercatori programmati e remunerati dall'industria farmaceutica.

Abbiamo bisogno della scienza. Ma per sapere la verità dal falso, la ricerca deve essere indipendente, libera, e "ridare il suo vero posto all'EMPIRISMO" (Israele).

Dr. Lagarde

PUBBLICITÀ

kitoncologicoBig

Prodotti naturali in grado di ridurre del 70% gli effetti collaterali della chemioterapia.

images

 KIT BASE PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

 KIT COMPLETO PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

Leggi altri articoli 

PREVENZIONE DEL TUMORE

CAUSE DEL CANCRO

...Oppure Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per approfondimenti e maggiori informazioni sul tumore al seno e sulle cure ad oggi disponibili visita il portale www.vivereconilcancro.it

 

Condividi
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someone

Nessun commento ancora

Lascia un commento