Epatite C: Nuovi farmaci rivoluzionano il trattamento

Epatite C: Nuovi farmaci rivoluzionano il trattamento

 

lagardeL'infezione da epatite C, a differenza del virus dell’HIV, è curabile. Tuttavia, è sempre stata difficile da affrontare, ha spiacevoli effetti collaterali e le percentuali di successo variano ampiamente a seconda del genotipo HCV coinvolto. Le cure sono di recente migliorate attraverso lo sviluppo di nuovi tipi di farmaci contro l'epatite C che agiscono direttamente contro il virus.
Heiner Wedemeyer, Medical School di Hannover, in Germania, ha descritto il nuovo farmaco come " una sfida per l'ordine costituito".
I primi AAD utilizzati, boceprevir (Victrelis) e telaprevir (INCIVO o Incivek), devono essere sempre utilizzati in combinazione con interferone pegilato e ribavirina (il trattamento standard precedente).Questi farmaci possono ridurre la durata del trattamento e aumentare il tasso di guarigione, ma hanno alcuni propri effetti collaterali, una posologia complicata e potenziali interazioni con altri farmaci.
I farmaci contro l'epatite C in fase di sviluppo sono più facili da prendere e meglio tollerati, inoltre aumentano considerevolmente il tasso di guarigione. L'obiettivo finale è quello di sviluppare un trattamento contro l'epatite C senza interferone pegilato, evitando così gli effetti collaterali di questo farmaco e le iniezioni necessarie alla sua somministrazione.
Questi nuovi trattamenti dovrebbero aumentare significativamente il numero di persone in grado di tollerare il trattamento contro l'epatite C,  aumentare il tasso di guarigione e ridurre il numero di persone che finiscono per sviluppare disturbi e malattie epatiche gravi; similmente dovrebbero anche ridurre il tasso di trasmissione di questa patologia.
Come per i farmaci anti-HIV, questo trattamento appartiene a diverse "classi", i cui farmaci funzionano attaccando il HCV nelle varie fasi del suo ciclo di vita. I trattamenti senza interferone dovranno, come il trattamento dell’HIV, essere presi in combinazione con altri farmaci di classi diverse. Questo nuovo trattamento però risulta meno complicato da assumere, per lo più una volta al giorno soltanto, e molto meglio tollerato.
Benché i risultati dei test per alcuni di questi nuovi farmaci in particolare, siano promettenti, ci sono ancora altri ostacoli da superare. Sappiamo che esistono tassi di guarigione ancora piuttosto bassi in alcuni gruppi di pazienti in funzione al loro genotipo e di danni epatici precedenti. Potrebbero insorgere difficoltà per le interazioni tra i farmaci. Inoltre anche il costo potrebbe rappresentare un ostacolo. Mr. Wedemeyer avverte i medici che è necessario lottare per permettere al maggior numero possibile di persone di ottenere l'accesso a questi trattamenti.

Fonte: trattamento Wedemeyer H Epatite C - la rivoluzione. 14 ° Conferenza europea AIDS, Bruxelles, plenaria PL1 2013.

PUBBLICITÀ

kitoncologicoBig

Prodotti naturali in grado di ridurre del 70% gli effetti collaterali della chemioterapia. Clicca qui per saperne di più

...Oppure Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per approfondimenti e maggiori informazioni sul tumore e sulle cure ad oggi disponibili visita il portale www.vivereconilcancro.it
Condividi
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someone

Nessun commento ancora

Lascia un commento