CONSUMO DI CARNE ROSSA E MORTALITA’ SONO STRETTAMENTE COLLEGATE : NUOVE CONFERME

CONSUMO DI CARNE ROSSA E MORTALITA’ SONO STRETTAMENTE COLLEGATE : NUOVE CONFERME

Ricercatori  della facoltà di salute pubblica di Harvard hanno confermato l’esistenza di un legame tra il consumo di carne rossa e l’aumento della mortalità. E’ possibile consultare questa ricerca nel Journal of the American Medical Association (JAMA).

I ricercatori di Harvard hanno analizzato dati provenienti da due studi che hanno coinvolto oltre 120 000 uomini e donne, i quali sono stati esaminati per oltre  24 anni.

Le persone che consumano più carne rossa fresca al giorno (manzo, maiale, agnello) presentano un rischio di mortalità superiore al  13% in confronto a coloro che ne consumano poca o per niente. In caso di elaborazione della carne (bacon, salsicce, salame, prosciutto…)[1], questo rischio sale al 20 %.

Secondo i ricercatori, un consumo regolare e consistente di carne  rossa aumenta quindi il rischio di mortalità dovuto a malattie cardiovascolari, diabete o tumore.  Questo potrebbe essere dovuto alla presenza di grassi saturi, di colesterelo, di poliamine, di sale, di ferro, di ormoni e di antibiotici nella carne. Cuocere la carne a temperatura elevata potrebbe ugualmente generare delle sostanze cancerogene.

Secondo i ricercatori, qualora la carne rossa sia sostituita con pesce, con pollame, ma anche con noci, legumi secchi, latticini magri o cereali completi, il rischio di mortalità può scendere fino al  7%.

Il regime mediterraneo (o cretese) può essere una soluzione per sostituire la carne rossa, secondo i ricercatori : vengono consumati in abbondanza prodotti cerealicoli integrali (pasta integrale, pane nero o ai cereali, fiocchi d’avena...) frutta e legumi, aglio, spezie,  aromi, olio d’oliva crudo. I cretesi mangiano quotidianamente legumi, noci, semi, yogurt, formaggio e un pò di vino rosso. Più volte alla settimana, consumano del pesce, ma limitano l’assunzione di pollo, uova, alimenti zuccherati e mangiano pocchissima carne rossa (solo qualche volta al mese). Questo regime alimentare porta benefici alla salute perchè associa una grande varietà di alimenti e una debole quantità di grassi cattivi. La maggior parte degli affettati (come il prosciutto) contiene degli agenti conservanti come il nitrito / nitrito di potassio e il nitrito / nitrito di sodio. Questi additivi alimentari si combinano con le proteine della carne per generare delle nitrosamine, altamente cancerogene. Attenzione ! Essi sono consentiti nei prodotti BIO. Meditate.

                                                                                                                     Dr.Lagarde

Referenze

Red Meat Consumption and Mortality. Results From 2 Prospective Cohort Studies. An Pan, PhD; Qi Sun, MD, ScD; Adam M. Bernstein, MD, ScD; Matthias B. Schulze, DrPH; JoAnn E. Manson, MD, DrPH; Meir J. Stampfer, MD, DrPH; Walter C. Willett, MD, DrPH; Frank B. Hu, MD, PhD - Arch Intern Med. 2012;172(7):555-563. doi:10.1001/archinternmed.2011.2287 ; Journal of the American Medical Association (JAMA).

PUBBLICITÀ

kitoncologicoBig

Prodotti naturali in grado di ridurre del 70% gli effetti collaterali della chemioterapia. Clicca qui per saperne di più

 KIT BASE PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

 KIT COMPLETO PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

...Oppure Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per approfondimenti e maggiori informazioni sul tumore al seno e sulle cure ad oggi disponibili visita il portale www.vivereconilcancro.it

Condividi
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someone

Nessun commento ancora

Lascia un commento