CAMPI MAGNETICI TOSSICI: LA SCIENZA CONTINUA AD IGNORARE L’EVIDENZA

CAMPI MAGNETICI TOSSICI: LA SCIENZA CONTINUA AD IGNORARE L’EVIDENZA

Mentre una nuova malattia bussa alla nostra porta  : l’elettrosensibilità

Sono stati rifiutati o contradetti per anni, ma le ricerche sull’apparizione di patologie diverse (in particolare quelle tumorali), nei soggetti esposti ai campi magnetici, si accumulano.  Nonostante « le multinazionali spendano delle somme considerevoli per discreditare le ricerche indipendenti da loro non gradite, soprattutto per quanto riguarda i rischi sanitari ». Michaels Davies Oxford University 2008.

I ricercatori responsabili sono « lobbizzati » da coloro che si considerano i maestri del mondo » Jean Labarre Nexus n°110 Juin 2017.

 Ancora una volta suoniamo il campanello d’allarme. E questa volta per portare alla luce l’apparizione e la progressione di una nuova malattia direttamente legata ai campi elettromagnetici, l’elettrosensibilità.

Si stima che dal 3 all’ 8 % della popolazione europea  soffre di questa nuova patologia.

I ricercatori svedesi hanno elaborato un repertorio dei casi più frequenti.

La Germania e la Svizzera iniziano a preoccuparsi del problema e l’hanno riconosciuto.

Solo la Francia e l’Italia non riconoscono questa patologia, malgrado gli studi di alcuni ricercatori coraggiosi. Attualmente, la risposta del mondo medico scientificamente corretto è il  seguente leitmotiv : « ciò che non è spiegabile, non esiste »,   e diventa ridicolo, ancora una volta, orientando questi pazienti  verso la psichiatria !

In ogni caso, è stato riconosciuto (con reticenza) che i campi elettromagnetici si sono rivelati un fattore aggressivo per gli organismi viventi  che non riconoscono questi campi come biologicamente compatibili e sviluppano delle risposte caratteristiche di stress.

Il Dr Dominique Belpomme, cancerologo fondatore dell’Associazione per la ricerca terapeutica antitumorale (ARTAC), si è interessato, in Francia, a questa nuova malattia che viene chiamata :

Sindrome d’intolleranza ai campi elettromagnetici (Sicem).

Questo disturbo neuropsicologico si evolve in due fasi :

  • Un periodo iniziale con mal di testa, formicolio alle estremità, disturbo dell’attenzione e della concentrazione.
  • In seguito, dopo qualche mese, appaiono insonnia, astenia intensa e forte depressione .

Dal punto di vista clinico e biologico abbiamo notato : Riduzione del flusso arterioso in certe zone cerebrali,Riduzione della melatonina nelle urine,Aumento della proteina di stress HSP27, nel sangue, In Svezia, la patologia è riconosciuta da oltre 15 anni, delle camere specialmente isolate sono allestite negli ospedali, aiuti finanziari sono previsti in tutti gli ospedali per risanare le abitazioni ed i luoghi di lavoro.

Gli effetti biologici provocati dalle onde elettromagnetiche sono comprovati e incontestabili. Le ricerche in corso permetteranno in un prossimo futuro  di definirli e quantificarli, che piaccia o meno. E’ solo questione di tempo e le multinazionali dovranno capitolare, come hanno capitolato quelli che hanno voluto rallentare il progresso e la verità scientifica. La storia lo ha dimostrato tante volte, molto tempo prima di Galileo e  Semmelweis. Sarà lo stesso per altri casi in futuro : la malattia di Lyme ed i vaccini ad esempio……..a breve.

Dr. Philippe LAGARDE

PUBBLICITÀ

kitoncologicoBig

Prodotti naturali in grado di ridurre del 70% gli effetti collaterali della chemioterapia. Clicca qui per saperne di più

 KIT BASE PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

 KIT COMPLETO PER SOSTEGNO DURANTE LA CHEMIOTERAPIA

Leggi altri articoli 

PREVENZIONE DEL TUMORE

CAUSE DEL CANCRO

...Oppure Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Per approfondimenti e maggiori informazioni sul tumore al seno e sulle cure ad oggi disponibili visita il portale www.vivereconilcancro.it

Condividi
Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Email this to someone

Nessun commento ancora

Lascia un commento